Logo Danesi Laterizi
Logo Danesi Laterizi small

Danesi per l/'ambiente

Città minime
NORMABLOK PIU' TAGLIO TERMICO

Scopri tutti i nostri
convegni

BERGAMO

Riqualificare in città con obiettivi nZEB

vedi dettagli >>

CERCA PRODOTTO

murature oggi

Laterizio per divisori

  • Tipologie
  • Descrizione famiglia
  • Posa in opera
Quattro fori

Quattro fori

Entra per scoprire i vari formati disponibili e le relative caratteristiche
scopri di più >>
Forato

Forato

Entra per scoprire i vari formati disponibili e le relative caratteristiche
scopri di più >>
Scatola

Scatola

Entra per scoprire i vari formati disponibili e le relative caratteristiche
scopri di più >>
Forato leggero 3 camere

Forato leggero 3 camere

Entra per scoprire i vari formati disponibili e le relative caratteristiche
scopri di più >>
IL LATERIZIO PER DIVISORI

Per la loro natura estremamente versatile, gli elementi a fori orizzontali di Danesi Laterizi possono essere impiegati per la realizzazione di pareti pluristrato di divisione tra unità abitative, ma anche per tramezzature interne, pareti pluristrato di tamponamento di facciata e rivestimenti per strutture portanti, in laterizio o calcestruzzo armato. Gli elementi a fori orizzontali si distinguono in: quattro fori, forato, scatola e forato leggero 3 camere.

Il laterizio per divisori di Danesi Laterizi ha ottime prestazioni: capacità di isolamento termico e acustico, resistenza meccanica, inalterabilità nel tempo, versatilità costruttiva e biocompatibilità. Come tutta la produzione Danesi, i laterizi per divisori nascono da un’accurata lavorazione e vengono sottoposti a severi controlli di qualità, a prove meccaniche e dimensionali per garantire elevate prestazioni e massima affidabilità. Una qualità che si traduce in facile lavorabilità e riduzione dei costi di posa, in una diminuzione degli scarti e degli sfridi durante la creazione delle tracce per gli impianti a parete.

GALLERY IMMAGINI
Posa in opera del laterizio per divisori
Gli elementi forati in laterizio vengono posati con malta tradizionale, disposta tra un elemento e l’altro sia in orizzontale che in verticale con giunti dello spessore variabile tra i 5 e i 15 mm. Al fine di garantire il collegamento tra la parete e la struttura contigua sul perimetro della parete stessa vengono disposti giunti di malta o di materiale atto a migliorare le prestazioni acustiche della parete o ad assorbire deformazioni della struttura.

Per una parete di questo tipo la fase di intonacatura è molto importante, soprattutto dal punto di vista acustico. Il laterizio, avendo elevata aderenza con le malte, consente un’intonacatura agevole, è importante tuttavia seguire alcune semplici regole. Innanzitutto va steso un primo strato di intonaco di rinzaffo per poter rendere omogenea la superficie e garantire l’aderenza dei successivi strati. A questo punto si può passare ad uno strato di stabilitura al quale si potrà eventualmente aggiungere un ulteriore strato di finitura, realizzato con malte a granulometria più fine. In alternativa sullo strato di rinzaffo può essere posato il collante sul quale andranno poi messe le piastrelle di finitura.


Danesi per l/'ambiente

CERCA PRODOTTO

FORNACI LATERIZI DANESI S.P.A. Partita IVA N. 04537800155